Homepage » Notizie » Operazione "Hell"

Livello di allerta "Pedofilia on-line" Medio

10.07.2018

Operazione "Hell"

La #Procura della #Repubblica presso il #Tribunale di #Salerno, all’esito di una complessa attività di indagine della Polizia di Stato, ha disposto l’esecuzione di ventuno decreti di perquisizione personale, domiciliare e informatica, nei confronti di diversi soggetti, operanti sul territorio italiano, per i reati di produzione, detenzione di materiale pedopornografico e prostituzione minorile.
Le perquisizioni, che hanno interessato prevalentemente le province di #Salerno e #Napoli, nonché la #Sardegna, la #Lombardia, la #Calabria ed il #Trentino Alto Adige, hanno visto impegnati circa 100 operatori della Polizia Postale, coordinati dal Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia on line del #ServizioPoliziaPostale e delle Comunicazioni di #Roma.
La complessa attività investigativa è stata svolta dalla Sezione di Salerno della Polizia Postale e delle Comunicazioni a seguito di segnalazione del Tribunale per i minorenni di Salerno relativa alla presenza nel web di un profilo #Facebook, in uso ad una minore salernitana, contenente immagini di natura pedopornografica.
Le indagini hanno così consentito di disvelare un gruppo di circa venti persone che mediante le chat di #Messanger e di #WhatsApp hanno adescato la vittima per produrre materiale pedopornografico.
Le attività eseguite nei confronti di tredici salernitani, quattro napoletani, un calabrese, un lombardo, un trentino e un sardo hanno confermato quanto ipotizzato durante le indagini, consentendo di denunciarli per il reati di detenzione, produzione di materiale pedopornografico, prostituzione minorile e il sequestro di numerosi supporti informatici.

Domanda

Esperto online

  • Hai un dubbio? Chiedi ai nostri esperti partecipando al Forum » 

Domande e risposte

  • Cerca le risposte alle tue domande nelle nostre FAQ »