Diritto d'autore

Domande e risposte

Quali sono le opere protette dal diritto d’autore?

Le opere protette dal diritto d’autore sono, così come specificato nell’art. 1 e nell’art. 2 della legge sul diritto d’autore, le seguenti:• Opere dell’ingegno di carattere creativo che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro ed alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione.• Programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi purché originali quale risultato di creazione intellettuale dell'autore. Restano esclusi dalla tutela accordata dalla legge le idee e i principi che stanno alla base di qualsiasi elemento di un programma, compresi quelli alla base delle sue interfacce. Il termine programma comprende anche il materiale preparatorio per la progettazione del programma stesso.• Banche di dati intese come raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili mediante mezzi elettronici o in altro modo. La tutela delle banche di dati non si estende al loro contenuto e lascia impregiudicati i diritti esistenti su tale contenuto.

  • Pubblicata il 28/06/2013
  • in Diritto d'autore

Che cos’è il diritto d’autore?

Il diritto d'autore è stato introdotto nell’ Ordinamento giuridico in tempi relativamente recenti. Solo con l'invenzione della stampa, la quale ha portato ad un incremento esponenziale delle copie prodotte e degli interessi economici connessi, si è infatti sentito il bisogno di dare vita a tale forma di tutela.La normativa vigente conferisce, agli autori delle opere protette, due diverse tipologie di diritti:Diritti di utilizzazione economica.L’art. 12 della legge sul diritto d’autore prevede che l’autore abbia il diritto esclusivo di pubblicare l’opera nonché il diritto esclusivo di utilizzare economicamente la stessa in ogni forma e modo, originale o derivato, e che, in particolare, abbia la possibilità di avvalersi dei seguenti diritti:- diritto di riproduzione dell'opera - diritto di trascrizione dell'opera se orale- diritto di esecuzione, rappresentazione o recitazione in pubblico - diritto di comunicazione al pubblico- diritto di distribuzione - diritto di elaborazione, di traduzione e di pubblicazione delle opere in raccolta - diritto di noleggio e di dare in prestito - diritto di modificazione I diritti di utilizzazione economica dell’opera durano, così come statuito dall’art.25, per tutta la vita dell’autore e sino al termine del settantesimo anno solare dopo la sua morte.Diritti morali.L’ Art. 20 della legge sul diritto d’autore statuisce che, indipendentemente dai diritti esclusivi di utilizzazione economica dell’ opera ed anche dopo la cessione dei diritti stessi, l’autore conserva il diritto di rivendicare la paternità dell’opera e di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione od altra modificazione, ed a ogni atto a danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione.Tali diritti sono inalienabili e possono essere fatti valere , senza limite di tempo, dal coniuge e dai figli e, in loro mancanza, dai genitori e dagli altri ascendenti e da discendenti diretti; mancando gli ascendenti ed i discendenti, dai fratelli e dalle sorelle e dai loro discendenti.La finalità dell’attribuzione dei diritti morali è quella di proteggere la personalità dell'autore quale si manifesta nella sua opera.

  • Pubblicata il 28/06/2013
  • in Diritto d'autore

Che impatto ha avuto lo sviluppo della società dell’informazione sul diritto d’autore?

Lo sviluppo della società di informazione ha comportato un mutamento radicale della realtà quotidiana. In particolare, la digitalizzazione delle opere, ossia la loro trasformazione in bit, ha generato i seguenti fenomeni: Scorporazione del contenuto dell’opera dal suo supporto fisico. Se prima era possibile analizzare i supporti ove le opere erano contenute per verificare se si trattava di una copia o dell’originale adesso con il processo di digitalizzazione ciò non è più possibile. Infatti le copie sono assolutamente uguali all’originale essendo rappresentate da un identico insieme di bit. Trasmissione del contenuto da uno a molti. Il fenomeno delle violazioni del diritto d’autore assume dimensioni molto più ampie che in passato poiché, con la diffusione del sistema peer to peer, è possibile diffondere un’opera da un punto verso molteplici punti anche se distanti tra loro migliaia di chilometri.

  • Pubblicata il 28/06/2013
  • in Diritto d'autore

Domanda di prova

Risposta di prova

  • Pubblicata il 23/02/2017
  • in Diritto d'autore