Atti persecutori ai danni di una diciassettenne

E’ stata eseguita stamane dalla Sezione di Avellino del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica Campania, Molise e Basilicata di Napoli, un’ ordinanza cautelare, con la quale il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale per i Minorenni di Salerno, ha disposto delle prescrizioni a carico di un diciassettenne residente nella provincia di Salerno. Lo stesso risulta gravemente indiziato di atti persecutori commessi nei confronti di una coetanea residente nella provincia di Avellino.

Le indagini della Polizia Postale, infatti, hanno consentito di acquisire indizi di reità a carico del minore ritenuto l’effettivo utilizzatore dei numerosi profili Instagram creati e utilizzati per denigrare, deridere e minacciare reiteratamente la vittima che, esasperata dalle continue aggressioni virtuali, ha chiesto aiuto alla Polizia.

Dall’attività di indagine è emerso anche che il motivo che ha spinto l’indagato a rivolgere il proprio risentimento nei confronti della vittima sarebbe da individuare nella mancata risposta della stessa ad una sua richiesta di amicizia inoltrata sul social.