LA POLIZIA DI STATO RICORDA I SUOI CADUTI.

La Questura di Asti intitola nuovi locali alla memoria dell’Agente Fiorentino MANGANIELLO, vittima del dovere.

Questa mattina in una cerimonia molto commovente, la Polizia di Stato ha intitolato la nuova “Area Benessere” della Questura di Asti alla memoria dell’Agente della Polizia di Stato Fiorentino MANGANIELLO, vittima del dovere, il cui decesso avvenne il 15 novembre 1983 a seguito di una rapina a mano armata nell’Ufficio delle Poste di corso Dante a Asti.

Moltissime le Autorità civili, religiose e militari presenti.

La cerimonia è stata preceduta con la deposizione della Corona al Monumento ai Caduti della Polizia di Stato situato nel cortile interno della Questura ed è proseguita con la consegna del decreto di intitolazione della nuova “Area Benessere” a firma del Signor Capo della Polizia alla signora Marinella LEPRE, vedova di Fiorentino MANGANIELLO.

Nelle immagini la Signora Marinella Lepre insieme al Dirigente Generale Antonio Borrelli, al Questore Sebastiano Salvo, al Direttore del Servizio Polizia Postale Ivano Gabrielli e alla Dirigente della Polizia Postale del Piemonte Fabiola Silvestri.